Via Filippo Meda, 183, 00157 Roma RM
9.00-13.00 / 15.00-19.30

La musica per il tuo matrimonio: quale scegliere?

27 Maggio 2021
Home / Blog / La musica per il tuo matrimonio: quale scegliere?




Una delle componenti che di certo non può mancare ad un evento tanto importante come il matrimonio è la musica. Una giusta scelta di sottofondo musicale o musicisti da far suonare dal vivo può rappresentare un plus non da poco. Insomma un elemento che aggiunge qualità e dinamismo a quella che è una festa, una celebrazione di un momento unico ed irripetibile.

Quando optare per la musica tradizionale

Appurato che la musica non dovrà mancare al vostro appuntamento nuziale, è altresì vero che esistono diverse opzioni sonore su cui far ricadere una eventuale preferenza. Si può spaziare dalla musica tradizionale a quella moderna, con una varietà di stili ciascuno differente dall’altro. Occorre per tanto capire quando optare per l’uno piuttosto che per l’altro genere musicale.

Ad esempio, nel caso della musica tradizionale essa è adeguata per un matrimonio semplice, votato alla regolarità e che richiami dal punto di vista sonoro per l’appunto la tradizione. Essa varierà da paese a paese e da regione a regione chiaramente. Una scelta dunque utile a trascorrere una giornata in allegria e divertimento ma senza eccedere, cosa che potrebbe verificarsi con una band che suona live. Quest’ultima, infatti, comporterebbe un dinamismo maggiore essendo indirizzata ad un coinvolgimento diretto nella performance dal vivo.

Cosa ballare al ristorante

Per ciò che riguarda il ballo, invece, anzi i balli, dato che essi si susseguono solitamente in serie durante un matrimonio, anche qui dipende dal gusto soggettivo. Proprio come per la musica, infatti, scegliere cosa ballare al locale dove si celebreranno le nozze post rito in chiesa, non ha un’indicazione unica. Così se si vuol dare libero sfogo ad invitati e presenti al ristorante si può optare per i più classici balli di gruppo.

Un viatico sempre ottimo per sviluppare la partecipazione di tutti. In alternativa si può scegliere di puntare sulla chiave romantica dell’evento, con i lenti quali assoluti protagonisti. Una buona soluzione, infine, può essere anche quella di alternare le opzioni prima indicate, così da creare esperienze e sensazioni differenti ma che si completano tra di loro.


I protagonisti dell’evento sono tutti, non solo gli sposi

Proprio a seguito di quanto detto, si è visto come musica e ballo favoriscano la partecipazione collettiva dei presenti al giorno delle nozze. Organizzare un matrimonio facendo in modo da far sentire tutti partecipi, nessuno escluso, è la chiave per celebrare con successo una giornata così speciale.

I protagonisti dell’evento, infatti, non sono solo ed unicamente gli sposi, seppur siano loro il fulcro dell’attenzione. Ma al contempo anche gli invitati, i quali devono svolgere un ruolo attivo e non passivo. Non devono fungere da semplici spettatori del matrimonio, ma sentirsi parte integrante del suo sviluppo. Quindi non limitarli al gesto del lancio del riso fuori la chiesa, ma portarli oltre questo. Bilanciare in tal modo l’attenzione tra la coppia di sposi ed il resto degli ospiti aiuta ad eliminare imbarazzo ed estraneità all’evento, l’ultima delle condizioni a cui si vuole andare incontro in un avvenimento tanto importante.
Parco Auto
Scegli l'auto necessaria per il tuo evento e ordina subito con un clic
Made on
Tilda