Via Filippo Meda, 183, 00157 Roma RM
9.00-13.00 / 15.00-19.30

Si entra in scena – L’ingresso in Chiesa

20 Settembre 2019
Home / Blog / Si entra in scena – L’ingresso in Chiesa
Quante volte avete pensato e ripensato al momento in cui, di fronte ad un pubblico sceltissimo, farete il vostro ingresso in chiesa? Ad un passo dalla soglia della Chiesa, piuttosto che del Comune, gli sguardi di parenti e amici saranno inevitabilmente rivolti su di voi. Ebbene, occhio di bue puntato addosso, lasciate che la voglia di sorprendere superi, magari vostro malgrado e con autentica sorpresa generale, la timidezza. Ricordate che ci sarà comunque chi avrà qualcosa da ridire, del resto si tratta di una situazione che prevede scelte del tutto soggettive; tanto vale, dunque, abbandonarsi all’istinto e manifestarsi per ciò che realmente si è. Assecondare i desideri, in modo da tingere il ricordo di un evento unico delle tonalità e delle sfumature che preferite voi, prima di chiunque altro.

Un arrivo… all’insegna della natura

Se l’entrée en scène avviene, ad esempio, in un luogo di montagna, perché non prendere in considerazione l’ipotesi di presentarsi al tanto atteso appuntamento in funivia? Un pizzico di imprevedibilità donerà un timbro di svago alle nozze, sorprendendo chi vi attende ed ammaestrando quel tanto di sacralità da mitigare anche la tensione. Se per voi ‘bio’ è un credo, se amate i paesaggi ad ampio respiro… probabilmente è questo l’indirizzo al quale attendere. Siate, tuttavia, oculate, nella decisione dell’abito. Preferitelo lungo ma non esageratamente ingombrante, in modo da non ostacolarvi nei movimenti e non dare di voi un’immagine impacciata.

A spasso per la città

Avete presenti gli autobus turistici, quelli che, di solito, accompagnano i visitatori in giro per le grandi capitali? Figuratevi ora di affittarne uno, colorato ed attrezzato apposta, che vi conduca alla meta tanto attesa. Uno di quei mezzi a due piani, dove il livello superiore rimane scoperto, mentre l’inferiore è riservato a chi intende rimanere riparato. Voi a bordo, nell’intenzione di rivelarvi solo all’ultimo. Se personalità e carattere tendono a distinguervi dalla massa, se vi considerate ironici, curiosi, imprevedibili… forse questa è la soluzione da prendere in considerazione. Una location capace di ospitare, a cerimonia avvenuta, l’intero stuolo degli invitati, armati della voglia di divertirsi e intenzionati a festeggiare, fermata dopo fermata, il vostro giorno. Il preludio di un viaggio assai più lungo…
Sirene moderne
C’è un senso nell’acqua che, a ben guardare, custodisce un’aura esoterica e, per questo, affascinante. Se per le vostre nozze avete stabilito una connotazione romantica, ad esempio organizzandole presso una villa in riva al lago, piuttosto che in spiaggia, perchè non optare per un arrivo in aliscafo? L’atmosfera si arricchirà della suggestione che solo un elemento così primordiale riesce suscitare. Senza rendervene conto vi configurerete ancelle di un’iniziazione che conserva il proprio significato in un tempo remoto. Una sola accortezza: l’acconciatura. Fate in modo che i capelli siano sciolti; meglio. D’altronde, il fatto che vengano scompigliati dal vento sembrerà un effetto voluto, che in nulla impoverirà il vostro outfit.
Signore delle rotaie
Una vena poetica è quella che vi arma già dalla tenera età? Il tram, meglio se d’epoca, è ciò che state cercando. Uno scorcio di nostalgia travestito da mezzo di locomozione, su un rettilineo predisposto che, se ben considerato, vi permetterà di evitare gli ostacoli del traffico cittadino. Un’escamotage alla ricerca della comodità, ma anche e soprattutto una derivazione causata dal desiderio di non sfilacciare i ricordi. La voglia di tenere saldo il collante con il passato e con le tradizioni attraverso un linguaggio non detto, ma di bastevole intuizione. E quel non so che di sentimentale che, in taluni casi, non stona mai.
Sofisticate quel tanto che..
E se di storia si tratta, perché non rifarsi a quella dei nonni che, a bordo delle navi, si avvicinavano alle opportunità che solo Paesi ancora sconosciuti potevano offrire loro?All’insegna del retrò, ci si appropinqua ad un mondo che oggi si legge solo nei libri, ma che ha ancora molto da insegnare. Se l’animo che vi appartiene è nobile come le intenzioni delle generazioni che vi hanno preceduto, allora potreste pensare di recuperare il soffio vintage attraverso l’utilizzo del traghetto. A celebrazione attesa, poi, tutti sù, per una Festa che recuperi i sapori semplici e immediati del buon divertimento di una volta.
Tocco underground
Moderne. Anzi, post moderne. Le soluzioni che spesso cercate sono in anticipo rispetto ai tempi? Oppositive in relazione alla massa? Eccentriche, secondo i più? Abbiate il coraggio allora, e fatelo. Radunate gli ospiti alla stazione x della Metro, tra scale mobili e tornelli. Oppure fate in modo che vi attendano appena all’uscita. Vedervi emergere dal sottosuolo, di sicuro, regalerà alla presentazione un accento anticonvenzionale e, se ancora non siete convinte, provate ad immaginare le espressioni di quanti, in movimento per lavoro, per hobby, per diletto… si troveranno al vostro cospetto nella circostanza per voi più importante.

Se vi è piaciuto questo articolo vi consigliamo di leggere anche: La scelta dei fiori per il vostro matrimonio
Parco Auto
Scegli l'auto necessaria per il tuo evento e ordina subito con un clic
Made on
Tilda